Progettare collettivamente e gestire le dinamiche di gruppo, questi i temi principali affrontati durante i laboratori di maieutica reciproca condotti dal formatore  Francesco Cappello, in cui si è sperimentato il metodo maieutico di Danilo DolciUn percorso di crescita collettiva  con l’obiettivo di :                                                                                                                                                                      – alimentare in ciascuno la consapevolezza di come sia importante per il gruppo ogni specifico apporto individuale, ogni esperienza particolare, ogni diverso modo di guardare e di vedere, aiutando a far venire alla luce idee, relazioni, identità, progetti possibili                                                   – riconoscere le dinamiche di gruppo e saper gestire i conflitti in modo costruttivo                               – rafforzare la squadra operativa dei soci attivi                                                                                                   – riuscire a lavorare in rete con le altre associazioni partner                                                                          – dare competenze, conoscenze e metodo ai soci per condurre ed animare percorsi partecipativi finalizzati a costruire senso condiviso attorno a progetti di cittadinanza attiva, in particolare relativamente a Villa Borgognoni.

I lavori proseguiranno nei mesi di Marzo e Aprile

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Annunci